È possibile sciogliere il tuo matrimonio dal tuo ex coniuge, ma non è possibile – e non sarà mai possibile – sciogliere il tuo rapporto di co-genitorialità. Lei sarà sempre la madre di vostro figlio. Lui sarà sempre il padre di vostra figlia.

Pensavi di essere libero, libero, finalmente libero, ma il legame con l’altro genitore di tuo figlio non potrà mai essere sciolto.

Ecco alcune verità ineluttabili che sarebbe bene accettare al più presto:

Verità #1

Potresti essere felice di non avere a che fare con il tuo ex coniuge ogni giorno, ma i tuoi figli potrebbero ancora avere interazioni regolari che li influenzano.

Finché eravate ancora sposati e vivevate ancora nella stessa casa, vi tenevate ancora d’occhio a vicenda. Se tua moglie faceva qualcosa che faceva arrabbiare i bambini, tu eri lì per intervenire e mitigare la situazione. Se lei li lasciava guardare film inappropriati o li teneva alzati troppo tardi o li faceva andare a scuola vestiti in modo inappropriato, avevate ancora un’influenza.

Una volta che siete divorziati, i vostri figli sono da soli quando passano del tempo con lei. Non avete alcun controllo su chi li presenta o addirittura li lascia con lei. Lei ha il diritto di chiedere alla sua madre alcolizzata o al suo vicino di casa che conosce appena di fare da baby-sitter.

Verità #2

Devi stare molto più attento alla tua relazione con un ex coniuge che con un coniuge.

Diciamo che tu e il tuo ex coniuge dividete il tempo con i bambini 50-50. Con l’approvazione di un giudice, un programma di custodia viene messo in atto. Ora diciamo che i tuoi genitori vengono in città e l’unico momento in cui possono venire è il fine settimana di tuo marito. Se non hai stabilito un buon rapporto con lui, perché dovrebbe essere flessibile e scambiare i fine settimana in modo che i bambini possano vedere i loro nonni?
L’ironia è che per avere qualche possibilità, devi essere più gentile, più sensibile e un miglior comunicatore di quando eri sposata. Devi mostrare più preoccupazione e ascoltare più profondamente. Abilità come l’ascolto attivo aiuteranno a mantenere aperte le linee di comunicazione. Più il tuo ex coniuge sente che ti interessa davvero la sua felicità, più sarà aperto ai tuoi suggerimenti e richieste.

Verità #3

La tua vita andrà meglio quando la vita del tuo ex coniuge andrà meglio.

Per quanto possiate avere fantasie sulla vita della vostra ex moglie che va a pezzi (io sognavo di versare zucchero nel serbatoio della mia ex), ricordate che è come desiderare che anche la vita dei vostri figli vada a pezzi il 50% delle volte. Volete che i vostri figli siano felici. Vuoi che la loro vita sia stabile.

Il tuo ex coniuge ha un lavoro che lo soddisfa, che paga bene, che ha dei benefici – tutto ciò renderà la tua vita più facile. Per quanto tu possa avere una certa soddisfazione segreta nel vederla scomodata, per esempio, dalla rottura della sua macchina, saranno i tuoi figli in piedi davanti alla scuola in attesa di essere presi.

E anche se questo non è il caso, vuoi che il genitore dei tuoi figli sia il più rilassato e felice possibile, così lei avrà le risorse di calma e pazienza necessarie per una buona educazione.

Verità #4

Nulla nella vostra relazione riguarda più il fatto che tu abbia ragione o torto, che le cose siano giuste o ingiuste: L’unica metrica che vi interessa è se è un bene per i bambini o no.

Quando siete ancora nel matrimonio, è importante fare tutto il possibile per rafforzare la relazione, perché un matrimonio forte supporta lo sviluppo dei bambini. Una volta che siete divorziati, però, il primo filtro attraverso il quale valutate qualsiasi decisione sarà l’effetto sui bambini.

Questo non è facile! Può essere difficile vedere cosa sarà meglio per i vostri figli in futuro.

Quando il mio ex-marito si è risposato, ero distrutta dal fatto che un’altra donna avrebbe pettinato mia figlia, le avrebbe letto una storia della buonanotte e le avrebbe rimboccato le coperte. Quello era il mio lavoro! Come poteva essere un bene per la mia bambina che io non lo facessi per lei?

Ma la matrigna di mia figlia le ha dato così tanto – amore, consigli, struttura, sostegno, una prospettiva diversa. Il mio ex-marito è stato un grande padre, ma senza il supporto della sua nuova moglie, penso che ci sarebbero stati molti ostacoli lungo la strada.

Verità #5

I bambini sono in grado di accettare molti cambiamenti finché credono che entrambi i loro genitori credono che il cambiamento sia per il meglio. Il vostro compito è quello di far credere ai vostri figli che voi sostenete il vostro ex coniuge.

Per quanto fossi a pezzi per il fatto che il mio ex si fosse risposato, ho fatto in modo di parlare bene della matrigna di mia figlia e di essere felice per mia figlia per la sua parte nel loro matrimonio. Ho fatto del mio meglio per non opprimere mai mia figlia con i miei dubbi e le mie paure per lei.

Invece l’ho rassicurata che la sua matrigna l’avrebbe amata e avrebbe fatto ciò che era meglio per lei. Di tanto in tanto succedevano cose che erano piuttosto diverse dal modo in cui le avrei gestite io, ma dicevo a mia figlia: la tua matrigna è intelligente e ha un sacco di buone idee.

Diamo una possibilità a questo. (Sono felice di dire che nel grande schema delle cose, tutto ha funzionato).

Verità #6

Anche quando i ragazzi compiono 18 anni e il programma di custodia legale scade, dovrai ancora avere a che fare con l’altro genitore dei tuoi figli.

Al mio secondo marito piaceva dire: “Aspetta solo fino al diploma. Poi non dovremo più fare questo gioco”. Sbagliato. Così sbagliato.

Una volta che il bambino è libero da un programma di custodia, deve decidere da solo quanto tempo passare a casa della mamma e quanto a quella del papà. Quella che era una decisione legale diventa una questione di convenienza o una gara di popolarità. I giovani adulti sono ancora essenzialmente creature egocentriche. Graviteranno in qualsiasi casa sia più facile.

Nel caso di mia figlia, la casa di suo padre è più facile in quanto è nella città dove si trovano la maggior parte dei suoi amici. Nel caso dei miei figliastri, la casa della loro madre è più facile in quanto possono ritirarsi nel seminterrato e nel grande schermo della TV e fondamentalmente essere lasciati soli nella loro caverna maschile.

Inoltre, la mancanza di un chiaro programma di custodia rende molto più facile per un genitore manipolare i bambini sia con il senso di colpa che con vere e proprie tangenti di auto o iPhone o qualsiasi cosa sia la cosa calda da avere.

Verità #7

Anche quando i bambini diventano adulti e si trasferiscono, dovrete ancora avere a che fare con l’altro genitore dei vostri figli.

  • Non vuoi essere presente al matrimonio di tuo figlio?
  • Non vuoi accompagnare tua figlia all’altare?
  • Fare un brindisi alla coppia felice?
  • Essere alla nascita del tuo primo nipote?
  • Assistere al primo compleanno del nipote?

Vedi che la lista continua.

In sintesi

L’ironia della tua vita dopo il divorzio è che vuoi avere il miglior rapporto possibile con l’altro genitore di tuo figlio. Potreste augurarle di andare all’Ade, ma se la vostra ex-coniuge non è nel quadro, ci sarà un buco nel cuore di vostro figlio che non potrete riempire.

Nella vita quotidiana, tua figlia potrebbe non sentire la mancanza dell’altro genitore, ma quando riceverà quel premio o una grande promozione, una parte di lei penserà: “Guarda, papà, cosa ho fatto! Non saresti orgoglioso di me?”.

Il tuo ex coniuge non deve mai diventare un buon amico, ma dovresti puntare a qualcuno verso cui ti senti benigno. Dovreste lavorare per essere generalmente interessati a come sta facendo e a cosa sta succedendo nella sua vita. Dovresti almeno essere calorosamente cordiale.

Pensa a come ti piacerebbe che i suoceri di tuo figlio ti trattassero. Non dovete uscire a bere insieme, ma dovete fare una conversazione piacevole al barbecue del 4 luglio.

La linea di fondo qui è che come la diplomazia tra le nazioni, più si è in opposizione naturale, più è importante lavorare per la distensione. Non solo è il modo più sicuro per proteggere i vostri figli, ma aumenterà il vostro senso di sicurezza e benessere.

Elisabeth Stitt

Joyful Parenting Coaching
www.elisabethstitt.com
Autore del libro di prossima pubblicazione, Parenting as a Second Language
[email protected]
(650) 248-8916

___________________________________________________________
Per ulteriori informazioni sull’educazione dei figli attraverso il divorzio, consultate i seguenti libri. L’acquisto di libri dal nostro sito web attraverso Amazon.com sostiene il lavoro che facciamo per aiutare i genitori a fare il miglior lavoro possibile per crescere i loro figli. Alcuni dei nostri preferiti:

<visualizza i libri consigliati per bambini sul divorzio

<libri consigliati sulla genitorialità

<tutti i nostri libri consigliati sulla genitorialità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *