Secondo l’U.S. Geological Survey, quasi il 90% delle case americane ha acqua dura – acqua ricca di minerali contenente una sovrabbondanza di calcio e magnesio.

Questa è una panoramica completa dei danni che l’acqua dura può fare alla vostra casa, a voi stessi e alla vostra famiglia. Considerate il noleggio o l’acquisto di un addolcitore d’acqua HE Culligan per una soluzione senza problemi a questo problema.

Pelle pruriginosa, eczema, macchie, rughe

La schiuma di sapone non è solo per le piastrelle del bagno – può accumularsi anche sulla vostra pelle. I minerali dell’acqua dura lasciano una pellicola intorno all’epidermide che ostruisce i pori, intrappolando gli oli naturali e formando macchie. Questo problema può anche portare a irritazioni, in particolare nei bambini piccoli che sono suscettibili all’eczema.

Gli oli naturali della tua pelle lavorano duramente per lubrificare e fornire umidità. La pellicola lasciata intorno alla pelle ostruisce i pori, lasciando la pelle secca e pruriginosa.

L’acqua dura può far invecchiare la tua pelle più velocemente. Il dermatologo Dr. Dennis Gross dice che molte delle impurità dell’acqua dura possono formare radicali liberi che danneggiano le cellule sane della pelle. Questo può portare a linee sottili e rughe. Questo può anche portare a una rottura del collagene, una proteina strutturale che aiuta la pelle a sembrare e sentirsi sana.

Favorire la crescita batterica

La School of Sustainable Engineering dell’Arizona State University ha scoperto che il calcare dell’acqua dura che si trova normalmente nei tubi delle case è un ambiente attivo per la crescita di batteri nocivi.

Le tubature usate nelle tubature di casa, che siano di rame o PVC, non permettono ai batteri di stabilirsi e crescere, ma nel tempo, lo scaling dell’acqua dura fornisce una superficie su cui far crescere i batteri, aumentando il rischio di batteri patogeni come la Legionella, che può causare la malattia del legionario.

Impianti idraulici e apparecchi usurati

I prodotti chimici possono corrodere il rivestimento degli impianti idraulici placcati, e spesso possono essere danneggiati oltre il ripristino. Lo si vede intorno a scarichi, rubinetti e soffioni della doccia. Questi depositi minerali possono danneggiare le rondelle di gomma che sigillano questi apparecchi e creare perdite.

Anche gli apparecchi che usano acqua, come caffettiere, lavatrici, fabbricatori di ghiaccio e lavastoviglie, possono avere questo problema.

Il calcare può ridurre la durata e l’efficienza del vostro scaldabagno. Può richiedere più tempo per riscaldare l’acqua con i depositi minerali e ridurre la sua vita del 25-40%, secondo il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti.

Capelli crespi – e perdita dei capelli?

I depositi di calcio dell’acqua dura si aggrappano alle radici, causando secchezza e prurito al cuoio capelluto. Ma può causare la caduta dei capelli?

Non ci sono prove scientifiche che dimostrino che l’acqua dura causi la perdita dei capelli. Ci sono ricerche che suggeriscono che, a causa della sua composizione minerale, l’acqua dura potrebbe far apparire i capelli opachi e far consumare le ciocche. Quando i capelli si rompono vicino al cuoio capelluto, può sembrare che i capelli si stiano ritirando ad un ritmo accelerato.

Feccia di sapone

La schiuma di sapone è la pellicola bianca che viene dall’aggiunta ai contenuti grassi del sapone agli ioni ricchi di minerali dell’acqua dura. Questi sono tecnicamente chiamati “saponi di calce”

Questo tipo di sapone è inefficace per lavare piatti, vestiti o capelli. A causa di questo, è necessario più sapone per formare una schiuma, e più può attaccarsi ai capelli e alla pelle. I detergenti sintetici hanno meno probabilità di fare questa reazione.

Macchie e macchie

I depositi minerali dell’acqua dura possono accumularsi ovunque l’acqua sia presente – può lasciare anelli nel vetro, nei gabinetti, nelle vasche da bagno e nei lavandini. In alcuni casi, questi depositi possono causare un cambiamento chimico che danneggia permanentemente il materiale.

Tubi intasati

Chiamate Culligan prima di dover chiamare un idraulico. Il calcare riduce il flusso dell’acqua nel vostro impianto idraulico intasando i tubi. Questo è un problema particolarmente grande per le vecchie case con tubi in acciaio. La pressione dell’acqua può diminuire nel tempo, forse dovendo essere sostituita.

Abbigliamento opaco e sbiadito

Come risulta, calcio e magnesio possono fare un numero sul vostro bucato. I tessuti possono irrigidirsi e il colore può opacizzarsi se i minerali disciolti non sono sospesi nell’acqua quando viene scaricata.

Molte molecole dei vostri detersivi per il bucato non vengono utilizzate correttamente, poiché legano il calcio e il magnesio. Questo lascia naturalmente meno molecole disponibili per intrappolare lo sporco e la sporcizia.

Prevenzione e come fare

Ci sono passi proattivi che potete prendere per impedire che l’accumulo di acqua dura colpisca la vostra casa o la vostra famiglia. Questo include mantenere le superfici intorno all’acqua pulite e asciutte, e usare un detergente spray sulle porte della doccia e sugli specchi. La vostra opzione più valida, che richiederebbe meno sforzo, sarebbe quella di acquistare un addolcitore d’acqua Culligan® HE.

I rimedi casalinghi possono aiutare nel frattempo. La maggior parte coinvolge l’aceto bianco, che è una soluzione generale per la pulizia della casa:

Fabinetti cromati – Avvolgere asciugamani di carta o uno straccio imbevuto di aceto intorno al rubinetto e lasciarlo riposare per un’ora. Risciacquare e asciugare.

Testa della doccia – Togliere la testa della doccia e immergerla in aceto bianco per 12 ore. Strofinare con un vecchio spazzolino da denti, risciacquare e reinstallare.

Porta della doccia – Spruzzare con aceto bianco o vino bianco per rimuovere il calcare e le macchie di acqua dura.

Lavastoviglie – Una volta al mese, aggiungere una tazza di aceto bianco alla lavastoviglie ed eseguire un ciclo.

Lavatrice – Aggiungete un gallone di aceto bianco alla lavatrice vuota ed eseguite un ciclo con acqua calda.

Tanica del WC – Aggiungete tre tazze di aceto bianco al serbatoio del WC.

Caffè – Eseguite un ciclo senza filtro attraverso il serbatoio pieno di aceto bianco per rimuovere i depositi minerali. Eseguire altri due cicli completi da 12 tazze con acqua normale per pulire la caffettiera.

Lavelli e vasche – Spruzzare la superficie con succo di limone o aceto, lasciare riposare per mezz’ora. Pulire con un panno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *