From Library of the World’s Best Literature, Ancient and Modern, edited by Charles Dudley Warner, 1896

Nel 1692 il piccolo villaggio puritano di Salem, Massachusetts, fu afflitto da una nuvola improvvisa e breve di accuse di stregoneria. Dopo che le giovani ragazze Betty Parris e Abigail Williams mostrarono gravi convulsioni e altri strani sintomi, il medico del villaggio William Griggs diagnosticò loro di essere state stregate. Poco dopo, altri cittadini iniziarono a mostrare sintomi simili. Fu allora che iniziarono a volare le accuse. La città decise rapidamente di cercare e giustiziare tutte le streghe di Salem. Alla fine dei processi, nel maggio 1693, 19 persone erano state impiccate, una era stata schiacciata dalle pietre e quattro erano morte in prigione, tutte accusate di essere streghe. Trecento anni dopo, ci chiediamo ancora: Le streghe hanno davvero infestato la città di Salem? O c’era un altro diavolo all’opera?

Nel 1976 la dottoressa Linnda Caporael del Rensselaer Polytechnic Institute trovò delle prove che supportavano la seconda ipotesi. Caporael propose che forse le brevi e intense malattie sofferte da così tanti cittadini non erano stregoneria ma piuttosto ergotismo, una malattia comunemente contratta dalla segale. Più tardi, altri storici furono d’accordo: l’ergotismo non solo era una teoria interessante, ma aveva anche qualche fondamento. Tutti i folli avvenimenti di Salem potevano davvero essere spiegati con della segale marcia?

Sorprendentemente, molti di loro possono. Con l’eccezione di alcuni eventi (che sono tipicamente attribuiti al pensiero di gruppo e al potere della suggestione), il comportamento esibito nel 1692 corrisponde al conto dell’ergotismo indotto dalla segale. L’ergotismo si forma nella segale dopo un inverno rigido e una primavera umida – condizioni che Caporael e altri storici sostengono essere state presenti nel 1691 e che quindi hanno colpito la segale raccolta per il consumo nel 1692. Dopo che la pianta di segale contrae la segale cornuta, il fungo cresce e sostituisce i germogli sul grano con sclerozi. Gli sclerozi della segale cornuta sono escrescenze viola-nere che contengono acido lisergico ed ergotamina. Poiché le conoscenze mediche erano scarse, la presenza di germogli più scuri sulla segale era probabilmente pensata come il prodotto di una sovraesposizione al sole, quindi molto probabilmente veniva mangiata nonostante fosse velenosa.

Una volta contratto dal pane di segale, l’ergotismo (chiamato anche fuoco di Sant’Antonio) causa gravi convulsioni, spasmi muscolari, deliri, la sensazione di strisciare sotto la pelle e, in casi estremi, la cancrena delle estremità. Anche gravi allucinazioni possono essere un sintomo, dato che l’acido lisergico è la sostanza da cui viene sintetizzata la droga LSD. Questi sintomi erano gli stessi di quelli mostrati dagli accusati a Salem: per lo più giovani ragazze il cui sistema immunitario non era completamente sviluppato, lasciandole suscettibili a malattie come l’ergotismo. Il medico del villaggio, essendo religioso e, così dice la teoria, ignaro dell’ergotismo come malattia, attribuì gli strani sintomi a un male conosciuto: la stregoneria. Sosteneva che le ragazze erano cadute vittime dei mali della stregoneria, e le ragazze lo assecondavano. Il resto degli abitanti della città cadde vittima della suggestionabilità, e così iniziarono i processi, con le accuse di stregoneria rivolte agli emarginati della società da parte di coloro che erano afflitti. Secondo questa teoria, la fine improvvisa dei processi alle streghe nel maggio 1693 avvenne semplicemente perché Salem aveva finito il grano contaminato dalla segale cornuta.

C’è, tuttavia, ancora molto dibattito sull’accettazione o meno di questa teoria. Molti psicologi sociali insistono sul fatto che le azioni delle ragazze possono essere attribuite a disordini sociali e politici e che l’ergotismo non rientra in certi aspetti sociali che potrebbero spiegare ciò che è realmente accaduto. Tali aspetti includono i possibili secondi fini del reverendo Parris e l’immensa quantità di stress messo sulla popolazione durante il 1692 a causa di un’epidemia di vaiolo e una popolazione in rapida espansione. Sfortunatamente, probabilmente non sapremo mai esattamente cosa accadde a Salem durante i processi alle streghe. Tutte le parti in causa sono d’accordo, comunque, che probabilmente non c’era nulla di soprannaturale all’opera. Secondo alcuni, il vero male potrebbe essere stato sulla tavola della cena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *