transcript

Ascolta ‘The Daily’: Una bolla a prova di pandemia?

Condotto da Michael Barbaro, prodotto da Austin Mitchell e Daniel Guillemette, e curato da Larissa Anderson e Liz O. Baylen

La N.B.A. ha isolato i suoi giocatori e lo staff in un campus sicuro in Florida – un esperimento medico e sociale senza precedenti nella storia dello sport.

Annunciatore

Guardia, 6’7 dalla Slovenia, numero 77, Luka Doncic.

marc stein

Questo è Marc Stein, reporter N.B.A. per il New York Times. Sono a bordo campo per il primo turno dei playoff N.B.A., nessun tifoso nell’edificio a parte i tifosi virtuali sul tabellone video. Quindi c’è il rumore della folla sia nell’arena che in televisione. Quindi hanno fatto di tutto per cercare di creare una certa atmosfera qui, qui nella bolla N.B.A. È surreale, davvero. Non c’è mai stata una postseason N.B.A. come questa.

michael barbaro

Dal New York Times, sono Michael Barbaro. Questo è “The Daily”.

marc stein

Quindi la partita è appena iniziata. Il gioco è iniziato.

michael barbaro

Oggi, per finire la sua stagione regolare e raggiungere i playoff questa settimana, la N.B.A. ha intrapreso un esperimento sociale e medico diverso da qualsiasi cosa nella storia dello sport. Il mio collega Marc Stein sulla vita all’interno della bolla della N.B.A.

È venerdì 21 agosto.

Marc, tanto per cominciare, dimmi dove sei.

marc stein

Sono al Coronado Springs resort a Walt Disney World in quella che è conosciuta come la bolla della N.B.A. Ci sono tre hotel che ospitano le squadre. E poi sono nel quarto hotel che ospita gli arbitri, i media, il personale addetto alle operazioni di gioco, tutte le persone che fanno funzionare la bolla.

michael barbaro

Quindi questa stanza d’albergo è dove vivi ora.

marc stein

Sì, dietro una grande e pesante porta marrone nella mia stanza d’albergo di 314 piedi quadrati.

michael barbaro

Quindi Marc, come ha fatto questo grande esperimento, questa bolla, come è nata?

marc stein

Beh, prima dovete capire che questa è stata una stagione molto difficile per la N.B.A. su molti fronti.

registrazione archiviata

Come fan dei Rockets, sono molto deluso. Come cinese, mi sento molto –

marc stein

All’inizio di ottobre, mentre le squadre si stavano dirigendo in Cina per le esibizioni –

registrazione archiviata

Daryl Morey, direttore generale della squadra N.B.A. degli Houston Rockets, ha twittato, lotta per la libertà. Stand with Hong Kong.

marc stein

Il general manager degli Houston Rockets, ha postato a sostegno dei manifestanti pro-democrazia a Hong Kong.

michael barbaro

Destra.

marc stein

E –

registrazione archiviata

Grandi sponsor, come Tencent, dicendo che avrebbero sospeso lo streaming live di qualsiasi partita dei Rockets, quindi un sacco di soldi sono in gioco.

marc stein

È diventato così costoso e controverso per le relazioni commerciali della lega in Cina. Adam Silver, il commissario della N.B.A., ha stimato la perdita da quel tweet in centinaia di milioni. Centinaia di milioni che la lega ha perso per un solo tweet. Così dopo questo inizio di stagione molto controverso –

registrazione archiviata

Notizia straziante oggi, David Stern è morto all’età di 77 anni.

marc stein

– David Stern, il suo ex commissario di lunga data, è morto il 1 gennaio.

Archiviata la registrazione

Era un genio del marketing, ha davvero fatto crescere il nostro marchio.

marc stein

E poco dopo, proprio in poche settimane –

archiviata la registrazione

E stiamo seguendo una notizia molto tragica, molto triste, la N.B.A. leggenda Kobe Bryant è morto in un incidente in elicottero nella città di –

marc stein

– era la tragedia Kobe Bryant, l’incidente in elicottero che ha ucciso Kobe Bryant, sua figlia, sette altre persone a bordo.

registrazione archiviata

Bryant ha avuto una delle più grandi carriere nella storia della N.B.A., recitando per –

marc stein

La sua morte è stata solo una perdita incommensurabile per la lega.

michael barbaro

Destra. E come se tutto questo non bastasse, poi la pandemia colpisce.

marc stein

Giusto. Così la N.B.A. ha un ufficio in Cina. Così i funzionari della lega hanno seguito il coronavirus in modo piuttosto aggressivo. E solo per darvi un’idea di quanto velocemente questa cosa ha portato la lega ad una battuta d’arresto, l’11 marzo, è stato annunciato che i Golden State Warriors e i Brooklyn Nets avrebbero giocato una partita il giorno successivo senza tifosi. E quella sera ero su un aereo diretto a San Francisco. Perché ero stato incaricato di coprire quella partita, che sarebbe stata la prima nella storia della N.B.A. senza tifosi. Quella notte, Rudy Gobert degli Utah Jazz è risultato positivo al coronavirus a Oklahoma City. E la stagione fu sospesa. È successo così in fretta.

michael barbaro

Giusto. Ricordo che questo è stato uno dei primi dati per l’intero paese che la pandemia sarebbe stata molto seria e significativa. C’è stato qualche pensiero a quel punto, Marc, di beh, questo è tutto? Sai, il coronavirus è qui, nessuna stagione. Immagino che riprenderemo a giocare quando la pandemia sarà finita.

marc stein

Nessun dubbio. Ad aprile, e anche a maggio, c’era un grande scetticismo in tutti gli angoli della lega che potrebbe semplicemente non esserci un modo per resuscitare ciò che resta della stagione 2019. Ma la realtà è che, come tutti i business, c’era un grande incentivo finanziario per tutte le parti della lega per trovare un modo per portare questa stagione ad una conclusione. Senza playoff, la N.B.A. perderebbe un miliardo di dollari di entrate televisive.

michael barbaro

Wow.

marc stein

E il modo in cui funzionano le finanze della N.B.A., è una divisione delle entrate 50-50 tra le squadre e i suoi giocatori. Quindi, se quel miliardo di dollari di entrate viene perso, i giocatori ne sopportano il 50% in stipendi persi.

Michael Barbaro

Destra. Voglio dire che ci sono letteralmente un miliardo di ragioni per cui tutti coloro che sono coinvolti in questo sport vorrebbero assicurarsi di poter continuare a giocare.

marc stein

Giusto. Quindi, per tutti gli incentivi finanziari che tutte queste parti avevano, diventa poi una questione di, come si fa a tirare fuori questo? E questa è una domanda ancora più difficile per una lega di basket probabilmente di qualsiasi altro sport di squadra che si possa nominare. Perché si è al chiuso e faccia a faccia, molto fisici, vicini per più di due ore. E questo è qualcosa che la N.B.A. ha dovuto contemplare fin dall’inizio. Come si fa a riportare tutti nel bel mezzo di una pandemia, in condizioni che teoricamente potrebbero promuovere la diffusione del virus?

michael barbaro

Mhm.

marc stein

Così quello che ha fatto la lega è stato, è stato in consultazione piuttosto pesante con i funzionari sanitari del governo. E hanno raggiunto la conclusione che l’unico modo per provare questo era quello di costruire una cosiddetta bolla.

Un campus strettamente controllato dove la lega ha governato tutto, chi può entrare, chi può uscire, come e quando possono muoversi, per creare un villaggio che, se tutto andasse bene, darebbe loro almeno una possibilità di tenere fuori il virus e portare la stagione al traguardo.

Michael Barbaro

Destra. E naturalmente, una volta che ti stabilisci sulla bolla, devi capire dove stai andando a costruire la bolla.

marc stein

La lega ha ottenuto un sacco di tiri da un sacco di posti. Ma abbastanza rapidamente, la N.B.A. si è concentrata su due luoghi, Las Vegas, dove la lega fa un sacco di affari, e la seconda opzione era Disney World. E questo deve molto alla profonda relazione della N.B.A. con la Disney, che possiede ESPN. Quindi ci sono i legami commerciali. Ma c’è anche la disposizione di Disney World con tutte le arene necessarie per mettere in scena tutte queste partite, ma anche proprietà alberghiere per il soggiorno delle squadre e tutto questo dietro lo stesso set di cancelli. E così la N.B.A. ha scelto Disney World.

michael barbaro

Marc, sono curioso di sapere come la N.B.A. ha venduto questo ai giocatori. Questo lancio non suona così attraente. Ehi, abbiamo questa grande idea, entrare in questo villaggio bolla, non solo per giorni o settimane ma per mesi, un’intera stagione. E speriamo che non prendiate il virus. Non possiamo promettervi che non prenderete il virus. Non sembra molto allettante.

marc stein

E’ stata senza dubbio una vendita difficile. Ci sono problemi di sicurezza. Sapete, le famiglie non saranno ammesse nella bolla fino a dopo il primo turno dei playoff alla fine di agosto. Quindi stai chiedendo ai giocatori di passare settimane senza vedere nessuno della loro famiglia. E poi-

registrazione archiviata

essere uno spettatore non è più accettabile.

marc stein

Dopo l’uccisione di George Floyd e quando le proteste hanno preso piede a livello nazionale, avete visto molti giocatori della N.B.A. prendere parte a queste proteste.

registrazione archiviata

-fallo. E no, se non parli su questi problemi, sei una parte – sei altrettanto cattivo.

marc stein

Jaylen Brown dei Boston Celtics, Malcolm Brogdon degli Indiana Pacers.

registrazione archiviata

Abbiamo un momento nel tempo. La gente guarderà indietro, i nostri figli guarderanno indietro a questo e diranno, tu eri una parte di questo.

marc stein

C’erano così tanti giocatori che sono stati davvero coinvolti in prima linea del movimento Black Lives Matter.

registrazione archiviata

Non importa il colore della tua pelle, da dove vieni – E sento che la giustizia sarà servita, e i cambiamenti saranno fatti. Tu non conosci il lato giusto della storia, amico. Sì, invece. Sai una cosa? Le vite nere contano, baby, andiamo.

marc stein

E penso che con il passare del tempo, la maggior parte dei giocatori è giunta alla conclusione che andando a Walt Disney World e sfruttando la piattaforma disponibile che potrebbe effettivamente amplificare il loro messaggio.

michael barbaro

Huh, questo è davvero interessante. Così nelle loro menti, giocare lo sport, riprendere la stagione darebbe loro un megafono più grande per parlare di razza, parlare della brutalità della polizia. E così questo diventa un incentivo a riprendere la stagione.

marc stein

In definitiva, sì. Questo è il punto in cui la maggior parte dei giocatori, questo è il posto che alla fine hanno raggiunto. C’è così tanta copertura mediatica della N.B.A. Utilizzare la piattaforma che una ripresa della stagione N.B.A. darebbe parlando fuori dopo le partite, dopo le pratiche per trasmettere davvero il loro messaggio.

michael barbaro

Quindi con tutti a bordo, Marc, mi chiedo se si può impostare la scena per noi di come questo effettivamente ottiene in corso.

archiviato registrazione

Giorno uno sul mio viaggio alla bolla. Wubble the bubble the bubble.

marc stein

Così le squadre hanno iniziato ad arrivare il 7 luglio. Le migliori 22 squadre della lega sono state invitate alla ripartenza. Arrivano a turni.

registrazione archiviata

Tutti hanno borse da paura. Andremo letteralmente a vivere da qualche parte per tre mesi.

marc stein

Ma in pratica, alla fine di quella settimana, c’erano più di 800 giocatori, allenatori, membri dello staff della squadra pronti a riversarsi nella bolla e a imbarcarsi in quello che non è solo il più ambizioso esperimento sportivo che abbiamo forse mai visto negli sport di squadra nordamericani, ma anche un grande esperimento sociale.

registrazione archiviata

Per un solo obiettivo però, vincere un campionato baby.

michael barbaro

Torniamo subito.

registrazione archiviata

Va bene, vediamo come sono le bolle dell’hotel. Ecco fatto. Oh, mio Dio, Dio ci aiuti.

michael barbaro

Quindi Marc, portaci dentro questa bolla. Una volta che i giocatori arrivano, cosa succede?

registrazione archiviata

Questa è la mia stanza. Dobbiamo stare qui fino a sabato, 48 ore.

marc stein

La prima cosa è che hanno dovuto superare le loro quarantene.

registrazione archiviata

Prima stagione, Game of Thrones amico, ha iniziato tutto da capo.

marc stein

Fondamentalmente, ha richiesto ad ogni giocatore qui di registrare due test negativi per il coronavirus che ha preso ovunque da 36 a 48 ore.

registrazione archiviata

Non ho una forchetta.

marc stein

Che è stata un’esperienza nuova e ampiamente scomoda.

registrazione archiviata

Oh, forse dovrei usare il coperchio del cucchiaio.

No. Chi devo chiamare per questo?

michael barbaro

E cosa succede una volta che questi giocatori passano questi test e sono fuori dalla quarantena?

marc stein

Beh, la priorità numero uno era tornare in forma dopo una pausa di quattro mesi senza attività di squadra. Ma anche così, questo consuma solo tre, quattro ore al giorno al massimo. Ha lasciato un sacco di tempo morto da riempire e nessun posto dove andare.

michael barbaro

Dimmi le regole che sono in funzione per i giocatori all’interno della bolla.

marc stein

Così dopo l’accordo è stato colpito tra la N.B.A. e l’associazione dei giocatori per tornare, la lega ha assemblato un PDF di 113 pagine pieno di regole e restrizioni che governerebbero la vita della bolla. Per esempio, se un gioco di carte socialmente distanziato ha luogo per i giocatori di qualsiasi squadra, erano tenuti a smaltire quel mazzo di carte quando il gioco di carte era finito. Se i giocatori volevano giocare, potevano giocare in singolo ma non in doppio. Ma le due cose più importanti in quelle 113 pagine sono i test quotidiani per tutti nel campus. Perché la lega crede che senza vaccino, il test quotidiano funziona essenzialmente come la cosa più vicina ad un vaccino, ma anche nessun contatto con il mondo esterno. E per la N.B.A., questo è un assoluto. Così Richaun Holmes dei Sacramento Kings, gli è stato ordinato di tornare in quarantena per altri 10 giorni. E il motivo è che ha organizzato una consegna di cibo non autorizzata e ha attraversato il confine per ritirare quell’ordine, che poi ha rivelato essere un ordine di ali di pollo. E quando la lega l’ha scoperto, Holmes è stato sottoposto ad altri dieci giorni di quarantena da solo nella sua stanza. E questo è stato una sorta di messaggio inviato a tutti su quanto seriamente la lega stava prendendo le restrizioni che avevano messo in atto.

michael barbaro

Questo è un set di ali molto costoso.

marc stein

Costoso all’estremo. Perché ti assicuro che non vuoi essere rimandato indietro per giorni extra di quarantena. Vorrei anche dire che la sensazione che ho da molti giocatori è che sentono una grande responsabilità verso le loro squadre. Nessuno vuole mettersi in una posizione in cui non sono in grado di giocare in una partita di playoff perché hanno infranto le regole.

michael barbaro

E Marc, che dire di te? Da quanto tempo sei lì ora?

marc stein

Quasi quaranta giorni, ma chi li conta?

michael barbaro

E come è stata la tua esperienza da non giocatore?

marc stein

Come membro dei media, è probabilmente più accurato dire che vivo in una bolla nella bolla. Perché c’è davvero solo un miglio quadrato di campus che i membri dei media sono autorizzati a visitare. C’è un elemento di Groundhog Day per i membri dei media. Perché ogni mattina inizia allo stesso modo.

marc stein

Vediamo se riesco a fare questo. Vado sulla mia app My Health proprio ora.

marc stein

La prima cosa che devi fare quando ti svegli, devi registrare la tua temperatura e le letture della saturazione dell’ossigeno. Questi devono essere inseriti in un’app di salute rilasciata dalla lega.

marc stein

Va bene. Sono collegato.

Sono a 97,9, quindi è una buona lettura. Anche la mia saturazione di ossigeno è come dovrebbe essere.

marc stein

Non puoi andare da nessuna parte nella bolla senza che queste letture vengano inserite in una banda magica rilasciata dalla lega, che è uno spesso braccialetto grigio che tutti indossiamo come un orologio. E devi fare la scansione ovunque, in qualsiasi punto di ingresso nella bolla.

Marc Stein

Ora è il momento di andare a prendere i miei test. Come va?

altoparlante 1

Come va?

marc stein

Proprio qui.

altoparlante 1

Proprio lì.

registrazione archiviata

Potresti solo?

marc stein

Oh sì, devo fare la banda, scusa.

altoparlante 1

Vediamo. Vediamo, Marc.

marc stein

Quello che comporta è –

altoparlante 1

Come ci sentiamo questa mattina?

marc stein

Sto bene.

marc stein

– tre tamponi molto superficiali della gola e un tampone superficiale di ogni narice.

marc stein

Ecco fatto.

altoparlante 1

Grazie.

marc stein

Grazie.

altoparlante 2

Buona giornata.

marc stein

Anche voi.

marc stein

Abbiamo anche dei sensori di prossimità che devono essere caricati durante la notte. E che noi –

michael barbaro

Cosa?

marc stein

– colleghiamo alle nostre credenziali. Perché se passi più di 10 secondi a meno di due metri da qualcuno, finché il suo sensore di prossimità è carico e il tuo sensore di prossimità è carico, quegli allarmi inizieranno a cinguettare dopo 10 secondi. E questo è –

michael barbaro

Questo è incredibile.

marc stein

Questo è un evento frequente nei viaggi in autobus. Dobbiamo prendere gli autobus da dove alloggiano i media ai luoghi delle partite. E i nostri sensori di prossimità tendono a creare una bella sinfonia di cinguettii. E questo vale anche per le interviste post-partita. Perché non c’è modo in un’intervista post-partita di mantenere un metro e mezzo di distanza tra tutti i giornalisti che stanno cercando di avvicinarsi ai giocatori come ci è permesso di fare. Quindi c’è un sacco di chiacchiere in corso.

michael barbaro

Ti sei mai trovato tentato di piegare le regole? Non posso immaginare che tu non l’abbia fatto.

marc stein

È una sfida. Ci sono certamente momenti in cui la tentazione colpisce. C’è stata una volta in cui stavo andando a coprire un allenamento degli Orlando Magic la domenica mattina. Ed ero fuori dall’allenamento dei Magic in attesa di essere ammesso. Ed ero vicino alla sala da pranzo dei Boston Celtics, dove veniva servita una gloriosa colazione della domenica mattina da una grande stazione di colazione di un hotel. E mentre il pranzo si avvicinava, e cominciavano a smontare la stazione della colazione, c’era questa vasca molto invitante piena di pancetta croccante che veniva chiaramente portata via per essere smaltita. E devo confessare che il pensiero mi ha attraversato la mente: rischio tutto qui? Provo a sgattaiolare laggiù e prenderne un po’ per me prima che lo portino via tutto? Ma mi sono comportato bene. Mi sono trattenuto. E sono abbastanza bravo a seguire le regole.

michael barbaro

Stai parlando con un amante del bacon. Quindi apprezzo molto questa esca, questa tentazione che stai descrivendo. Ma con tutte queste regole in atto, tutti questi sistemi di monitoraggio, tutta questa applicazione e nel tuo caso l’autocontrollo, quanto efficacemente ha funzionato tutto questo all’interno della bolla?

marc stein

La N.B.A. ti direbbe che finora le loro aspettative sono state superate. Sono cautamente ottimisti sul fatto che questo piano ambizioso stia funzionando. Le squadre hanno iniziato ad arrivare il 7 luglio. Le partite effettive sono iniziate il 30 luglio. I playoff sono iniziati lunedì 17 agosto. E i giocatori ovviamente non indossano maschere sul pavimento. Stanno giocando a basket come farebbero normalmente, molto vicini, sudando l’uno sull’altro. E la lega, a questo punto, non ha restituito nessun test positivo confermato. Quindi, finora, dopo più di 40 giorni, sta funzionando.

Michael Barbaro

Devo dire che è piuttosto sorprendente.

Marc Stein

È sorprendente. Ma penso anche – quei numeri rafforzano ciò che la N.B.A. crede che se non si prendessero le misure estreme che hanno preso, non c’era alcuna possibilità di stabilire un record del genere.

michael barbaro

Ma Marc, ti sembra che le persone all’interno della bolla, soprattutto i giocatori, e lo staff, e gli allenatori, le persone che questo è davvero progettato per proteggere, li trovi alle prese con questa questione di essenzialmente quel tipo di natura elitaria di questa separazione che hanno creato? Voglio dire, perché al di fuori di quella bolla, soprattutto nello stato della Florida e oltre, è un mondo di tremenda sofferenza in questo momento e l’esposizione a questo virus e in alti tassi di trasmissione. E all’interno c’è questa zona protetta veramente sigillata di atleti molto ricchi.

marc stein

Non credo ci sia alcun dubbio che per la lega c’è una componente ottica qui che è scomoda. Non posso davvero parlare per i giocatori. Ma so che lo sento personalmente. Quando sono atterrato qui il 12 luglio, la Florida aveva appena registrato un record di casi positivi in un solo giorno.

michael barbaro

Giusto.

marc stein

E poi, come giornalista, sono stato introdotto in una bolla. Quindi per me che vengo messo alla prova ogni giorno, è un po’ scomodo a certi livelli. E questo comporta una grande spesa per l’NBA. L’ultima stima che ho ricevuto è di 180 milioni di dollari per la lega per gestire il campus. E non tutte le organizzazioni del mondo sono in grado di spendere quel tipo di denaro per farlo.

michael barbaro

Destra. Voglio dire, non del tutto. Penso che sia piuttosto appropriato che continuiamo a chiamarla la bolla. È una bolla. Ed è molto appropriato che sia stata costruita all’interno del regno magico. Perché c’è qualcosa di fantastico in quello che stai descrivendo. E non sembra replicabile per il resto di noi. Sembra qualcosa che può essere fatto solo da uno sport altamente redditizio e da atleti molto benestanti.

marc stein

Sì. È davvero la versione della N.B.A. di “It’s a Small World”. È senza precedenti. È storico. Ed è per questo che, come giornalista che ha coperto questa lega per quasi 30 anni, dovevo essere qui per vederlo. Ma quando si guarda in modo critico, colpisce anche a casa lo stato terribile in cui si trova questo paese, e le lunghezze che la N.B.A. deve andare solo per arrivare al traguardo di questa stagione. Sapete, ho un figlio di 17 e uno di 14 anni. Ed è abbastanza chiaro che non ci sarà una bolla magica che può essere creata per farli tornare nelle loro aule questo autunno. E questa è una consapevolezza che essere qui ti colpisce ogni giorno. Questo villaggio che la N.B.A. ha costruito, non è qualcosa che può essere facilmente duplicato. Non è qualcosa che sarà disponibile per le masse che ne hanno così tanto bisogno.

michael barbaro

Bene Marc, grazie mille. E ci vedremo ogni volta che lascerai la bolla.

marc stein

Grazie per avermi invitato.

michael barbaro

Il primo turno dei playoff N.B.A. continuerà oggi con quattro partite in programma all’interno della bolla.

Torniamo subito.

Ecco cos’altro dovete sapere oggi. Giovedì, i funzionari federali hanno arrestato Steve Bannon, un ex consigliere di punta del presidente Trump e l’architetto della sua vittoria elettorale del 2016, con l’accusa di aver rubato centinaia di migliaia di dollari dai donatori. Quei donatori credevano di finanziare l’iniziativa del presidente di costruire un muro lungo il confine con il Messico. Invece, secondo le accuse, Bannon ha usato molti dei soldi per spese personali, diventando l’ultimo consigliere di Trump ad essere accusato di un crimine. E –

registrazione archiviata (joe biden)

Buona sera, Ella Baker, un gigante del movimento dei diritti civili, ci ha lasciato questa saggezza, date alla gente la luce e troveranno la strada. Date alla gente la luce, queste sono parole per il nostro tempo. L’attuale presidente ha ammantato l’oscurità americana per troppo tempo, troppa rabbia, troppa paura, troppa divisione.

michael barbaro

Durante la quarta e ultima notte della Convention Nazionale Democratica, Joe Biden ha formalmente accettato la nomina del suo partito a presidente, promettendo di porre fine a quello che ha descritto come un capitolo oscuro e mortale della storia americana.

registrazione archiviata (joe biden)

Qui e ora, vi do la mia parola. Se mi affidate la presidenza, attingerò al meglio di noi, non al peggio. Sarò un alleato della luce, non delle tenebre.

michael barbaro

Biden ha detto di essere pronto per una presidenza che affronterà quattro crisi, un virus, la disoccupazione diffusa, una resa dei conti razziale e il cambiamento climatico, contemporaneamente e si è impegnato a ripristinare l’onore e la decenza alla Casa Bianca.

registrazione archiviata (joe biden)

Sai che la storia americana ci dice che è stato nei nostri momenti più bui che abbiamo fatto i nostri maggiori progressi, che abbiamo trovato la luce. In questo momento buio, credo che siamo pronti a fare di nuovo grandi progressi. Che possiamo trovare la luce ancora una volta.

michael barbaro

Il Daily è composto da Theo Balcomb, Andy Mills, Lisa Tobin, Rachel Quester, Lynsea Garrison, Annie Brown, Clare Toeniskoetter, Paige Cowett, Michael Simon Johnson, Brad Fisher, Larissa Anderson, Wendy Dorr, Chris Wood, Jessica Cheung, Stella Tan, Alexandra Leigh Young, Jonathan Wolfe, Lisa Chow, Eric Krupke, Marc Georges, Luke Vander Ploeg, Kelly Prime, Julia Longoria, Sindhu Gnanasambandan, MJ Davis Lin, Austin Mitchell, Neena Pathak, Dan Powell, Dave Shaw, Sydney Harper, Daniel Guillemette, Hans Buetow, Robert Jimison, Mike Benoist, Bianca Giaever, Asthaa Chaturvedi, Rachelle Bonja e Liz O Baylen. Il nostro tema musicale è di Jim Brunberg e Ben Landsverk di Wonderly. Un ringraziamento speciale a Sam Dolnick, Mikayla Bouchard, Lauren Jackson, Julia Simon, Nora Keller, Mahima Chablani e Des Ibekwe. Questo è tutto per il Daily. Sono Michael Barbaro. Ci vediamo lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *