Come gli elettrodomestici di alta gamma e i pavimenti in legno duro perfettamente patinati, la luce naturale è in quella schiera di servizi che fanno svenire anche il proprietario di casa più stanco. Anche se è sempre una cosa positiva, non tutte le viste sono create uguali – non in termini di cosa c’è fuori dalla finestra, ma piuttosto in quale direzione la finestra si affaccia. Ogni esposizione ha il suo temperamento distinto, e come tutte le personalità forti, è meglio lavorare con loro che contro di loro. Ecco cosa dovreste sapere sulle varie esposizioni direzionali in modo da poter orientare una nuova casa nel modo giusto su un lotto, o trattare con le finestre che vi sono già state trattate.

Vedi di più

Per la luce del mattino…

“La luce del mattino può essere delicata in uno spazio, finché non splende in una camera da letto”, dice la designer Elena Frampton di Frampton Co. Tutti sanno cosa vuol dire avere il loro prezioso tempo di sonno extra ostacolato da fasci di luce che bucano le tende di legno a buon mercato, il che sarà il caso se avete una camera da letto che si affaccia a est (dove, come si sa, il sole sorge). Ma i trattamenti delle finestre altamente personalizzati possono mitigare l’intensità: “Alcuni clienti amano svegliarsi con il sole, nel qual caso li abbineremmo a una tenda a rullo ad alta trasparenza e a un drappeggio decorativo. Naturalmente, ad alcuni piace controllare il sole, nel qual caso ci sono molte opzioni di oscuramento disponibili, anche programmabili”, dice.

L’esposizione a est in una camera da letto può essere ammorbidita con trattamenti strategici delle finestre – le ombre a rullo sono un must, come in questa stanza degli ospiti di Houston di Bruce Budd.

Foto: Bjorn Wallander

Per un bagliore pomeridiano…

Esposizione occidentale

La designer californiana Kelly Hinchman ama lavorare con la luce occidentale nelle case dei suoi clienti, ma si affretta ad avvertire: “Il sole del pomeriggio inonderà la stanza con sfumature dorate… Starei lontano da arance e rossi a ovest, la tua casa andrà a fuoco!”

Una cucina dai toni freddi – come questa di Frampton Co. – potrebbe tamponare i toni più caldi che filtreranno dall’esposizione occidentale.

Joshua McHugh

Per una luce brillante tutto il giorno…

Esposizione a sud

I designer tendono ad essere d’accordo: L’esposizione a sud è dura. In queste circostanze il designer Bachman Brown Clem gravita verso tonalità altrettanto intense. “Se hai una luce forte e solida per tutto il giorno, sono più incline a usare una tavolozza di colori più audaci”, dice.

L’audace blu pavone di questo soggiorno progettato da Bachman Brown tiene testa alla forte luce naturale che lo attraversa.

Foto: Ngoc Minh Ngo

Per una luce morbida tutto il giorno…

Esposizione a nord

Se ci fosse un premio Miss Congenialità, probabilmente andrebbe all’esposizione a nord. L’esposizione a nord fornisce un’illuminazione costante per tutto il giorno, mai troppo dura o troppo spenta. Frampton Co., per esempio, ha allestito il suo ufficio in una stanza esposta a nord. “La luce del nord è generalmente calmante”, spiega Frampton.

Un appartamento a Manhattan di Michael S. Smith con esposizioni sia a nord che a sud.

Pieter Estersohn

L’esposizione alla luce naturale in una casa è tutta una questione di prospettiva. Come sottolinea astutamente Bachman Brown, “Penso che dipenda davvero dall’emisfero in cui ti trovi. I progettisti dell’emisfero meridionale probabilmente la penserebbero diversamente”. Quindi tenete a mente che queste massime non si applicano alla vostra veranda alle Maldive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *